Login

 

Questo sito utilizza, per il suo corretto funzionamento, solo cookies tecnici. Nessun cookie di profilazione o analisi viene distribuito agli utenti.
Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti il loro impiego.

Clicca qui per leggere l'informativa completa »

Clicca qui per leggere la normativa italiana sui cookies »

Istituto Tecnico, settore tecnologico

Indirizzo: Chimica, materiali e biotecnologie

Il rilancio dell’istruzione tecnica, voluto dalla riforma, risponde alla crescente – e largamente insoddisfatta  -  domanda di diplomati in possesso di aggiornate competenze tecniche a livello intermedio, proveniente dal mondo della produzione e del lavoro.
I percorsi degli istituti tecnici, che  si articolano in un’area di istruzione generale e in aree di indirizzo,  forniscono agli studenti una solida base culturale a carattere scientifico e tecnologico, in linea con le indicazioni dell’Unione Europea.
La formazione è costruita attraverso lo studio, l’approfondimento, l’applicazione di linguaggi e metodologie di carattere generale e specifico, tale identità è espressa da un numero limitato di ampi indirizzi, correlati a settori fondamentali per lo sviluppo economico e produttivo del Paese, con l’obiettivo di far acquisire agli studenti, in relazione all’esercizio di professioni tecniche, i saperi e le competenze necessari per un rapido inserimento nel mondo del lavoro, per l’accesso all’università e all’istruzione e formazione tecnica superiore.(art. 2 comma1 del regolamento dell’istruzione tecnica).

laboratorio  

Santorre Sede. corso Peschiera, 230 - Torino                Santorre Succursale via Vigone, 72 - Torino

 

Il nostro istituto all’interno dell’indirizzo  offre la possibilità di scelta di due articolazioni al termine di un biennio comune:

  1. CHIMICA E BIOTECNOLOGIE AMBIENTALI
  2. CHIMICA E BIOTECNOLOGIE SANITARIE

Chimica e biotecnologie ambientali

Le diverse discipline previste nel corso di studi di questa articolazione hanno l’obiettivo di preparare una figura di notevole importanza sia per la sicurezza dell’ambiente sia per la salvaguardia della salute e del territorio.

laboratorio                 

 corso Peschiera, 230 - Torino                         Santorre Succursale via Vigone, 72 - Torino

 

Il Perito chimico ambientale deve possedere approfondite competenze, teoriche e pratiche, nella chimica (generale inorganica , organica e analitica), fisica e biotecnologie,  grazie alle quali acquisisce una specifica professionalità nei settori della tecnologia ambientale.

Il Perito chimico ambientale può :

    1. Trovare impiego nel SSN, nelle ASL, nelle agenzie di controllo di verifica ambientale e in attività di tutela e prevenzione  dell’ambiente.
    2. Esercitare la libera professione
    3. Accedere a corsi di specializzazione post diploma.
    4. Accedere a tutte le facoltà universitarie, anche se sono orientati verso settori di indirizzo quali: Scienze Biologiche, Chimica, Scienze agrarie, Scienze agroalimentari, Scienze forestali, Ingegneria ambientale.

Al termine del piano di studi lo studente che ha seguito tale articolazione avrà conseguito competenze nei seguenti settori:

  • Controllo e monitoraggio dell’ambiente
  • Prevenzione e gestione di situazioni a rischio sanitario all’interno del sistema ambientale
  • Gestione e manutenzione di impianti
  • Gestione della sicurezza degli ambienti di lavoro, del miglioramento della qualità dei prodotti, dei processi e dei servizi
  • Analisi e controllo dei reflui nel rispetto delle normative per la tutela ambientale.

laboratorio

Santorre Sede. corso Peschiera, 230 - Torino

 

Quadro orario

Orario settimanalea
Materie di insegnamentoIIIIIIIVV
Materie di insegnamentoIIIIIIIVV
Orario settimanale
Lingua e letteratura italiana 4 4 4 4 4
Lingua inglese 3 3 3 3 3
Storia 2 2 2 2 2
Matematica 4 4 3 3 3
Complementi di matematica - - 1 1 -
Diritto ed economia 2 2 - - -
Scienze della terra e biologia 2 2 - - -
Fisica, con laboratorio 3 (1) 3 (1) - - -
Chimica, con laboratorio 3 (1) 3 (1) - - -
Chimica analitica e strumentale * - - 4 4 4
Chimica organica e biochimica * - - 4 4 4
Biologia, microbiologia e tecnologie di controllo ambientale * - - 6 6 6
Fisica ambientale - - 2 2 3
Tecnologia e Tecniche di rappresentazione grafica (con laboratorio) 3(1) 3(1) - - -
Tecnologie informatiche (con laboratorio) 3(2) - - - -
Scienze e tecnologie applicate - 3 - - -
Scienze motorie e sportive 2 2 2 2 2
Religione cattolica o Attività formative 1 1 1 1 1
Totale ore di 60 minuti 32 32 32 32 32

Nel quinto anno è previsto l´insegnamento di una disciplina non linguistica in una lingua straniera (CLIL).

*Sono previste attività laboratoriali

Chimica e biotecnologie sanitarie

Le diverse discipline previste nel corso di studi di questa articolazione hanno l’obiettivo di preparare una figura di notevole importanza sia per la tutela della persona sia per la prevenzione in campo igienico sanitario.

  • Il Perito chimico sanitario deve possedere approfondite competenze, teoriche e pratiche, nella Chimica (generale inorganica , organica e analitica), Biotecnologie, Anatomia, Fisiologia e Igiene  grazie alle quali acquisisce una specifica professionalitàin campo igienico sanitario.
  • Il Perito chimico  sanitario può :
    • Trovare impiego nel SSN, nelle ASL, in  aziende biologiche, alimentari e chimiche  come operatore in laboratori legati allo studio degli alimenti o  tecnico addetto al controllo della qualità dei prodotti alimentari o  operatore in attività paramediche e/o tecnico-biologico.
    •  Esercitare la libera professione
    • Accedere a corsi di specializzazione post diploma.
    • Accedere a tutte le facoltà universitarie anche se sono orientati verso settori di indirizzo quali: Scienze Biologiche, Chimica e tecnologia farmaceutica, Farmacia, Chimica, Scienze dell’alimentazione,  Medicina, Scienze Infermieristiche, Fisioterapia, Laboratorio biomedico.

laboratorio

Santorre Sede. corso Peschiera, 230 - Torino

 

Al termine del piano di studi lo studente che ha seguito tale articolazione avrà conseguito competenze nei seguenti settori:

  •  analisi strumentali chimico-biologiche,  processi di produzione negli ambiti chimico, merceologico, biologico, farmaceutico;
  • caratterizzazione dei sistemi biochimici, biologici, microbiologici e anatomici e uso delle principali tecnologie sanitarie nel campo biomedicale, farmaceutico e alimentare, al fine di identificare i fattori di rischio e causali di patologie e applicare studi epidemiologici, contribuendo alla promozione della salute personale e collettiva;
  • prevenzione e della gestione di situazioni a rischio sanitario
  • contribuire all’innovazione dei processi e delle relative procedure di gestione di controllo, per il sistematico adeguamento tecnologico e organizzativo delle imprese
  • gestione della sicurezza degli ambienti di lavoro, del miglioramento della qualità dei prodotti, dei processi e dei servizi.

Quadro orario

Orario settimanalea
Materie di insegnamentoIIIIIIIVV
Materie di insegnamentoIIIIIIIVV
Orario settimanale
Lingua e letteratura italiana 4 4 4 4 4
Lingua inglese 3 3 3 3 3
Storia 2 2 2 2 2
Matematica 4 4 3 3 3
Complementi di matematica - - 1 1 -
Diritto ed economia 2 2 - - -
Legislazione sanitaria - - - - 3
Scienze della terra e biologia 2 2 - - -
Fisica, con laboratorio 3(1) 3(1) - - -
Chimica, con laboratorio 3(1) 3(1) - - -
Chimica analitica e strumentale - - 3 * 3 * -
Chimica organica e biochimica - - 3 * 3 * 4 *
Biologia, microbiologia e tecnologie di controllo sanitario - - 4 * 4 * 4 *
Igiene, anatomia, fisiologia, patologia - - 6 * 6 * 6 *
Tecnologia e Tecniche di rappresentazione grafica, con laboratorio 3(1) 3(1) - - -
Tecnologie informatiche, con laboratorio 3(2) - - - -
Scienze e tecnologie applicate - 3 - - -
Scienze motorie 2 2 2 2 2
Religione cattolica o Attività formative 1 1 1 1 1
Totale ore di 60 minuti 32 32 32 32 32

Nel quinto anno è previsto l´insegnamento di una disciplina non linguistica in una lingua straniera (CLIL).

*Sono previste attività laboratoriali