Login

 

Questo sito utilizza, per il suo corretto funzionamento, solo cookies tecnici. Nessun cookie di profilazione o analisi viene distribuito agli utenti.
Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti il loro impiego.

Clicca qui per leggere l'informativa completa »

Clicca qui per leggere la normativa italiana sui cookies »

PROGETTI A SOSTEGNO DEL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI PRIORITARI INDIVIDUATI

Al fine di consentire il raggiungimento degli obiettivi precedentemente illustrati per il prossimo triennio verranno attivati, proseguendo ed ampliando quanto già fatto negli ultimi anni, specifici progetti nei seguenti ambiti:

EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA, ALLE PARI OPPORTUNITA’ E PREVENZIONE DELLA VIOLENZA DI GENERE

La scuola, come agenzia formativa, deve assicurare che i principi della Costituzione e della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani siano conosciuti e rispettati. Tale dichiarazione sancisce il principio dell’inammissibilità della discriminazione e l’affermazione che tutti gli esseri umani nascono liberi e uguali in dignità e diritti e che a ciascuno spettano tutti i diritti e le libertà senza alcuna distinzione. Nell’ottica di un’educazione volta alla crescita di cittadine e cittadini che conoscano il valore del rispetto delle diversità, l’istituto utilizzerà ogni mezzo a propria disposizione per favorire l’acquisizione di tali principi universali. Avvalendosi, quindi, del sostegno di enti pubblici e associazioni, si svolgeranno attività di prevenzione della violenza e della discriminazione coinvolgendo ogni indirizzo di studio e ogni classe. Tali attività avranno come finalità la prevenzione della violenza, l’educazione al rispetto dell’altro e la conoscenza di sé. Particolare attenzione sarà data ad attività volte alla sensibilizzazione e alla prevenzione della violenza sulle donne e sulle persone LGBTQ, al bullismo e al cyber bullismo e alla lotta contro ogni forma di razzismo.

L’istituto ha all’attivo diversi progetti in collaborazione con enti presenti sul territorio:

  • Prevenzione Dipendenze e Aggregazione giovanile: Educatorio della Provvidenza;
  • Prevenzione del Cyberbullismo: Centro Studi “Sereno Regis”;
  • PEER EDUCATION sulle classi del Biennio: educators del Triennio;
  • Università di Torino: Facoltà di Infermieristica – Dip. di Scienze della Sanità Pubblica e Pediatriche:
    • Prevenzione delle Malattie Sessualmente Trasmissibili. Peer Education;
  • Progetti Prevenzione Disagio – Ed Salute – Ed Cittadinanza attiva; 
  • Prevenzione delle dipendenze. SERT. Circoscrizione 3;
  • CONTRACCEZIONE. A.S.L. To 1;
  • A.GIO Torino:
    • Volontariato per attività educative, di animazione e di assistenza che hanno come finalità la crescita dei ragazzi e la prevenzione del disagio minorile. Modalità di lavoro che privilegia il rapporto con il TERRITORIO; associazione con rapporti di collaborazione con tutti gli Enti privati e pubblici che si occupano dei ragazzi (scuole, servizi sociali, Circoscrizione, Comune, Associazioni, Coop. Professionali, Parrocchie, Gruppi Sportivi);
  • Formazione di un “Gruppo volontari Santorre” per introduzione ad Alternanza Scuola/Lavoro;
  • Conoscenza Commercio Bio Equo Solidale e riflessioni sul Consumo Critico Esperto della Cooperativa “Il Ponte”;
  • Conoscenza dello Sportello “Scuola e VOLONTARIATO” (Forum Inter-regionale Piemonte Valle D’Aosta Permanente del Volontariato);
  • PREVENZIONE/CONTRASTO della VIOLENZA SULLE DONNE:
    • Associazione “Unsaltonellavita” Storie di donne che ce l'hanno fatta;
    • LIBERA e ACMOS: laboratori con la Circoscrizione 3 per allestimento delle “Panchine rosse”;
  • Educazione Stradale:
    • Associazione NOVADV, Progetto “Guida sicura”;
    • Progetto MIUR “Ti muovi?”
  • La sicurezza Alimentare: intervento Dietista Coop Classi Quarte;
  • Città di Torino, Assessorato all’Istruzione e alle Politiche Giovanili:
    • “Piano Adolescenti”;
    • Educazione e Gioventù;
  • Università di Torino, Dipartimento Culture, Politica e Società:
    • “Mappatura della conoscenza Territoriale degli Adolescenti”;
  • Dipartimento di Informatica;
  • Associazione giovani imprenditori”Yes4to”;
  • Progetto “TalenTo. Una nuova cultura del lavoro orientata dai talenti”;
  • EMERGENCY per la scuola:
    • Incontro per un’ assemblea di più classi per illustrare il tipo di intervento di Emergency nelle zone del mondo dove c’è povertà e guerra: cure mediche di eccellenza alle vittime delle guerre e diffusione della “CULTURA della PACE”;
  • Aggiornamento Docenti: progetto MIUR e Ministero degli Affari Esteri:
    • “Un solo Mondo un solo Futuro. Educare alla cittadinanza mondiale a scuola” promosso a livello nazionale dal CISV di Torino e portato avanti sul nostro territorio da un gruppo di ONG grazie al finanziamento del Ministero Affari Esteri;
  • PROGETTI CE.SE.DI. - Centro Servizi Didattici “Provincia di Torino” Città Metropolitana:
    • Inserimento dei giovani nel mondo del lavoro: Progetto “Giovani & Impresa” formazione per la ricerca attiva del lavoro: le tipologie delle Aziende-Compilazione di un Curriculum Vitae Europeo-Simulazione di un Colloquio di Lavoro;
  • Educazione Alimentare e Mondialità: Associazione Erreics:
    • Prevenzione dei Disturbi del Comportamento Alimentare: Associazione Anonima di mutuo ascolto;
  • CE.SE.DI in collaborazione con l’Associazione Libera Piemonte Educazione alla Legalità e alla Cultura antimafia:
    • LE MAFIE IN PIEMONTE: presenza indiscutibile, non teoria;
    • NON GIOCO! VINCO!
    • “L’ALTRA FACCIA DELLA COCA”;
  • CE.SE.DI. in collaborazione con l’Associazione Impegnarsi Serve Onlus
    • Dialogo sulle DIVERSITA’;
    • “DIVERSO DA CHI?”
  • Federazione Malattie Rare Infantili Onlus:
    • Dialoghi sulla disabilità, sull’omosessualità e sul razzismo;
  • Percorso di consapevolezza emotiva e di educazione alla relazione;
  • LA VIOLENZA INVISIBILE;
  • Associazione L’Altra Riva Onlus
    • I DIRITTI UMANI E LE DIVERSE FORME di DISCRIMINAZIONE;
  • CE.SE.DI. in collaborazione con Amnesty International:
    • LA BIOETICA IN CLASSE - Discussioni tra pari per sviluppare e giustificare le proprie idee in un clima di pluralismo morale;
  • CE.SE.DI. in collaborazione con Consulta di Bioetica ONLUS:
    • “Su se stesso, sul proprio corpo e sulla propria mente,  l’individuo è sovrano”.

INCLUSIONE ED ACCOGLIENZA e CONTRASTO ALLA DISPERSIONE SCOLASTICA

PERCORSI ALTERNATIVI ALLE SANZIONI DISCIPLINARI

Il progetto “percorsi formativi alternativi alle sanzioni disciplinari ha l’obiettivo specifico di costruire percorsi educativi rivolti agli studenti del nostro istituto ai quali è stata erogata una sospensione dalle lezioni, o ai quali il C.d.C. ha ritenuto opportuno far svolgere tali attività anche in assenza di sospensioni dalle lezioni. A tal fine si strutturano attività socialmente utili da svolgere principalmente presso organizzazioni di volontariato.

I punti di forza del progetto sono:

·         Far conoscere un diverso stile di vita;

·         Offrire una formazione non formale;

·         Favorire un percorso di crescita dei giovani;

·         Possibilità di condividere il tempo con dei volontari che trasmettono (mettendoli in pratica) i valori della condivisione, della disponibilità e della solidarietà;

·         Scoprire la realtà del volontariato;

·         Per i docenti avere un ritorno su come lo studente si comporta quando si impegna in attività extrascolastiche.

ACCOGLIENZA CLASSI PRIME

Con questo progetto si vuole proporre a tutti gli allievi delle classi prime la possibilità di conoscere i compagni di classe e i docenti in un’ottica diversa da quella strettamente scolastica, che sia anche educativa. Durante la prima settimana di lezione vengono svolte delle attività di socializzazione e rafforzamento delle competenze di cittadinanza mediante attività in apprendimento cooperativo.

SPORTELLO D’ASCOLTO PSICOLOGICO

L’attività dello sportello d’ascolto ha come obiettivo primario quello di offrire ai ragazzi un momento di ascolto privilegiato nel quale far emergere il proprio modo di essere e sentire, così da trovare le risorse interne per superare i momenti  di disagio caratteristici dell’età evolutiva. Ha altresì lo scopo di individuare o sostenere eventuali situazioni di preoccupazione per l’evoluzione del ragazzo, anche attraverso l’invio ai servizi sociali di competenza. Le modalità di attuazione del progetto sono: colloqui individuali di sostegno rivolti agli studenti di tutte le classi; colloqui di consulenza ai familiari; invio ai servizi territoriali di competenza; supervisione ai docenti. Esso è svolto in collaborazione con la circoscrizione 3 del Comune di Torino e uno psicologo professionista da questi individuato.

SOSTEGNO AGLI ALLIEVI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI 

L’attività del progetto ha l’obiettivo principale di seguire nel corso dell’anno il percorso formativo degli allievi con disturbo specifico dell’apprendimento, in modo da permettere il loro successo formativo.Le modalità principali per raggiungere tali obiettivi sono:

mantenere i contatti con la famiglia e le ASL; incontrare in itinere i coordinatori di tutte le classi coinvolte; sostenere i docenti per risolvere eventuali problematiche circa le modalità di somministrazione prove scrittografiche e/o orali. L’adesione al progetto AID, progetto formativo di e-learning ha lo scopo di rendere la scuola italiana effettivamente inclusiva per gli alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA)

PIANO ADOLESCENTI CITTÀ DI TORINO, SERVIZI EDUCATIVI

Il progetto prevede la realizzazione di alcuni incontri con formatori del Comune di Torino, i rappresentanti degli studenti delle classi dell’Istituto e i rappresentanti degli studenti d’Istituto per una formazione che questi ultimi dovranno restituire agli studenti di tutte le classi, per la costruzione di progetti da parte dei giovani adolescenti stessi.

Il progetto si fonda sulla formazione che gli studenti rappresentanti di classe e d’Istituto riceveranno da figure di formatori esperti. L’utilità del progetto risulta evidente nel previsto lavoro di peer education che i rappresentanti svolgeranno sulle classi, per la costruzione di nuovi progetti pensati dagli adolescenti.

SCUOLA DEI COMPITI

Il Progetto nasce da una collaborazione tra il nostro Istituto e il Comune di Torino, da molti anni è impegnato nella realizzazione di progetti che mirano a favorire il successo scolastico e il rientro nel sistema dell’istruzione, e a prevenire la dispersione degli allievi della scuola secondaria. Esso intende contribuire all’accrescimento del bagaglio di conoscenze degli studenti, a favorire il successo scolastico, a ridurre il fenomeno della dispersione proponendo degli interventi di supporto didattico intesi quali azioni integrative e di rinforzo dell’offerta formativa già posta in atto dalla scuola.

Obiettivi generali

·         Offrire agli studenti in difficoltà sostegno didattico al fine di rafforzare le competenze nelle materie fondamentali, riducendo  le insufficienze;

·         Offrire sostegno agli studenti  nell’impostazione o nell’affinamento del metodo di studio;

·         Contrastare il rischio di insuccesso e abbandono scolastico intervenendo nella fase di passaggio tra scuola secondaria di I e II grado e nel biennio obbligatorio della scuola secondaria di II grado;

·         Sperimentare metodi didattici innovativi (per es. l’insegnamento della matematica attraverso l’e-learning e la Piattaforma Moodle + Maple);

·         Lavorare per piccoli gruppi di studenti attraverso metodologie di peer tutoring e cooperative learning che notoriamente stimolano l’autostima e le capacità relazioni-comunicative e hanno positive ricadute sul profitto scolastico.

Modalità di svolgimento

L’attività di sostegno scolastico è realizzata a scuola nel pomeriggio, fuori dall’orario curriculare, ed è rivolta a gruppi omogenei per materia e grado di difficoltà, composti da massimo 5/6 studenti cadauno. E’ rivolta a studenti del biennio, con difficoltà in matematica (per l’istituto tecnico) e latino (per il liceo).

SPORTELLI DISCIPLINARI

È offerto un servizio di sportello a cui gli studenti in difficoltà potranno rivolgersi per ricevere spiegazioni e supporto nel recupero di argomenti non ben assimilati relativi alle seguenti discipline: Chimica, Italiano, Latino, Matematica, Lingue straniere, Igiene. Ci si riserva di attivare il supporto su ulteriori discipline in funzione di eventuali esigenze che potranno emergere nel corso dell’anno.

LABORATORIO DI TEATRO

Nell’istituto è attivo un laboratorio di teatro che consente di imparare ad utilizzare al meglio linguaggi, quali il corpo e la voce, a rapportarsi con gli oggetti e lo spazio circostante , a far emergere le proprie emozioni. Consente inoltre di socializzare, di confrontarsi, di superare i limiti, timori, inibizioni, paure. Aiuta ad acquistare maggiore sicurezza e consapevolezza di sé.

Sono previste le seguenti attività:

·         Formazione del gruppo di lavoro;

·         Definizione del tema;

·         Scrittura e drammatizzazione del testo;

·         Costruzione delle scene di espressione corporea e scelta delle musiche;

·         Realizzazione dei costumi;

·         Esercitazione di recitazione sul testo;

·         Messinscena finale.

Si prevede inoltre di partecipare ad alcune rassegne di teatro per ragazzi, come il prestigioso  Premio Gaber per le nuove generazioni,  che ha visto vincitori i ragazzi del Santorre di Santarosa in più edizioni precedenti.

DIDATTICA LABORATORIALE

La didattica laboratoriale si lega all’idea di utilizzare le nuove tecnologie per l’apprendimento. Applicare la didattica laboratoriale in classe significa, per gli insegnanti, progettare percorsi didattici per competenze, che valorizzino gli apprendimenti degli studenti rendendoli concreti, reali, e trasferibili. Per  “laboratorio” si intende un’attività, che si sviluppa in base a un obiettivo formativo e ad un progetto formulato dai docenti, nella quale gli studenti utilizzano e mettono alla prova le conoscenze e gli strumenti che hanno disponibili, per descrivere e modellizzare situazioni e fenomeni, per risolvere problemi, per produrre un evento o un oggetto; discutono e lavorano in gruppo con gli altri studenti e con i docenti; prendono decisioni, pianificano e operano per raggiungere obiettivi stabiliti; valutano i risultati ottenuti; acquisiscono concetti e abilità operative e li collegano in costruzioni teoriche.

VALORIZZAZIONE DELLE ECCELLENZE

La nostra scuola, partecipa a programma nazionale di valorizzazione delle eccellenze, che rientra nell'azione di promozione della cultura del merito e della qualità degli apprendimenti nel sistema scolastico del Ministero, organizza, per gli allievi eccellenti diverse attività: stage in laboratori di ricerca universitari, stage di studio della matematica, corsi di lingua per il conseguimento delle certificazioni internazionali, partecipazione alle olimpiadi della chimica, delle neuroscienze, della matematica, stage all’estero in collaborazione con fondazioni private.

All’interno di queste attività si inseriscono i progetti già avviati da diversi anni: Progetto Building Up, Nano3Reach, Progetto Lauree Scientifiche, Scientific Summer Academy, Progetto Intercultura.

PROGETTO LAUREE SCIENTIFICHE

Il progetto prevede attività laboratoriali e d’aula sviluppate congiuntamente con l’Università e relativamente a tutti i corsi della facoltà di Scienze MM.FF.NN. Attualmente attivato per Biologia, Chimica e Scienze dei Materiali

PROGETTO: MATH STAGE RESIDENZIALE MATEMATICA

Lo stage di Matematica è una “tre giorni” intensiva di lavoro matematico con allievi della prime quattro classi delle scuole superiori che si svolge lontano dalle aule scolastiche, in una località di montagna di lavoro a gruppi sotto la guida di insegnanti con preparazione specifica. Il supporto al ragionamenti dato dai materiali concreti da manipolare ed utilizzare talvolta solo per un pretesto di gioco, ma altre volte per una visione più efficace e convincente. Ogni giorno inoltre vengono proposti problemi e giochi matematici di una certa difficoltà in modo da sollecitare i ragazzi a presentare impostazioni e strategie risolutive particolari e originali in un clima di giocosa competizione. E’ possibile trovare il programma dettagliato sul sito http://www.subalpinamathesis.unito.it/.

Obiettivi generali

L’iniziativa tende a valorizzare e potenziare le eccellenze in matematica, anche con contenuti insoliti: una matematica con radici storiche ma proiettata a far capire applicazioni o tematiche di grande attualità.

Modalità di studio

Una ricerca personale di significati su una traccia appena abbozzata da un fascicolo di lavoro preparato da docenti e rinnovato ogni anno.

Destinatari

Studenti e docenti delle scuole superiori dalla classe prima alla quarta.

COMPETENZE LINGUISTICHE

L’Istituto è sede di Esame per il rilascio delle certificazioni linguistiche internazionali e per una preparazione degli studenti a tali esami organizza dei corsi di lingua in orario extra-scolastico rivolti a tutti gli interessati.

Si tratta di:

·         Certificazioni Internazionali Lingua INGLESE -  Cambridge University;

·         Certificazione in lingua spagnola - esame DELE (Diploma Español Lengua Extranjera);

·         Certificazioni linguistiche lingua tedesca - Zertifikat Deutsch für Jugendliche(Goethe Institut);

·         Certificazione linguistica in lingua Francese DELF.

SOGGIORNI STUDIO ALL’ESTERO

Al fine di migliorare la competenza comunicativa nella lingua straniera valorizzando anche la propria autostima, e conoscere la realtà quotidiana dei Paesi stranieri tramite esperienze dirette  sia culturali sia personali, il nostro istituto da anni organizza periodi di SOGGIORNO - STUDIO in GRAN BRETAGNA, FRANCIA, SPAGNA, GERMANIA.

SCAMBI INDIVIDUALI ALL’ESTERO

L’istituto opera in collaborazione con il Lycée International di Valbonne per iniziative di scambio individuale di studenti per periodi non inferiori ad una settimana durante i quali gli studenti italiani vengono ospitati presso le famiglie francesi e partecipano alle attività scolastiche in Francia mentre gli studenti francesi vengono ospitati in Italia e frequentano la scuola italiana.

TALENTI NEODIPLOMATI

Progetto svolto in collaborazione con la Fondazione CRT.

Gli obiettivi del progetto sono i seguenti:

·         Conoscere l'organizzazione del lavoro in ambito europeo;

·         Migliorare la competenza comunicativa nella lingua inglese;

·         Acquisire un educazione multiculturale ampliando i propri orizzonti personali e formativi  confrontandosi con persone di educazione e tradizione diversa  e mediante la conoscenza della storia e della cultura di paesi ospitanti.

 

Vengono selezionati alcuni allievi delle classi quinte a cui viene offerta la possibilità di svolgere uno stage di 12 settimane nel periodo estivo c/o aziende del settore di pertinenza del loro diploma a  Malta e Barcellona.

TEATRO IN LINGUA – LA FRANCE EN CHANSON

Valorizzazione e potenziamento delle competenze linguistiche sviluppate attraverso la visione di spettacoli in lingua straniera.

LO SCRITTORE IN AULA

Verranno invitati uno o più scrittori a presentare agli studenti la propria opera.

ORIENTAMENTO

Ai fini di favorire la continuità tra scuola secondaria di primo e di secondo grado il nostro Istituto ha attivato e continua ad attivare laboratori scientifici, linguistici ed economico-sociali, rivolti agli  studenti della scuola secondaria di primo grado, rispettivamente per il gli indirizzi Tecnico-Chimico, Liceo Linguistico e Liceo Economico-Sociale; tali attività sono gestite attraverso un meccanismo di prenotazione.

Per l’indirizzo Tecnico-Chimico, la visita della scuola da parte degli studenti della secondaria di I grado e delle loro famiglie, nei momenti di “scuola aperta”,  offre un momento di partecipazione e sperimentazione delle modalità di lavoro tipiche del laboratorio, attraverso dimostrazioni condotte in forma collaborativa dall’insegnante con un gruppo di allievi selezionati delle ultime classi. La scelta delle attività, pur senza trascurare la componente “attrattività” – è stato infatti verificato negli anni passati un grande interesse da parte dei ragazzi e dei genitori proprio verso l’aspetto pratico delle attività di laboratorio – è rivolta ad evidenziare quel rapporto cruciale fra la conoscenza teorica e il “saper fare” che costituisce l’elemento caratterizzante dell’offerta formativa dell’indirizzo.

Sono anche realizzate attività laboratoriali rivolte agli studenti delle scuole secondarie di primo grado e ai  loro insegnanti con la collaborazione degli studenti del nostro Istituto. Tali attività rientrano all’interno  del progetto  “Il Fascino della Scienza attraverso la Sperimentazione”, a cui le scuole secondarie di primo grado possono aderire attraverso il Comune (progetto “Crescere in Città) o mediante contatto diretto con il docente referente dell’Orientamento Scolastico. Il Progetto permette una diretta collaborazione tra gli insegnanti di scuola secondaria di primo grado e di secondo grado, l’esperienza laboratoriale dell’apprendimento delle scienze a studenti  che normalmente non hanno la possibilità di utilizzare laboratori scientifici adeguatamente attrezzati e professionali, favorisce la condivisione delle esperienze didattiche e la creazione di una rete di scuole con cui confrontarsi. La nostra esperienza ci ha convinto delle elevate potenzialità di una didattica laboratoriale, ma nello stesso tempo conosciamo le difficoltà nel reperire gli spazi e le risorse per svolgerla.

La nostra idea è quella di fornire un laboratorio e degli strumenti in cui gli studenti delle scuole secondarie di primo grado possano eseguire alcuni dei più semplici e fondamentali esperimenti scientifici. Le attività si svolgono  infatti nei laboratori di chimica e di biologia dell’istituto dove “il fare divertendosi” diventa  un modo di educare e di educarsi insieme.

Il coinvolgimento del Comune, ha permesso e permette di dare maggior visibilità all’iniziativa.

L’attività è molto gradita agli studenti, che partecipano con grande entusiasmo.

Il progetto è attivo da tre anni; lo scorso anno e nell’anno scolastico 2013-2014 hanno aderito 11 classi, mentre nell’anno scolastico 2014-2015 hanno aderito 23 classi.

E’ previsto un monitoraggio delle attività di orientamento, sia mediante valutazione del numero degli studenti che si iscrivono nel nostro Istituto in rapporto al numero complessivo di iscritti ai laboratori su prenotazione, sia mediante questionari di gradimento delle attività svolte nell’ambito del progetto “Il Fascino della Scienza attraverso la Sperimentazione”. Il questionario sarà rivolto sia ai docenti delle classi che aderiscono al progetto, sia agli studenti.

L’Istituto ha organizzato un percorso di orientamento in uscita (corso motivazionale) volto ad accompagnare i ragazzi nelle loro scelte dopo la scuola superiore. L’attività è stata realizzata da esperti del settore.

La società del nuovo millennio richiede che i giovani siano in grado di operare scelte responsabili e consapevoli in merito al proprio futuro personale e professionale.

La scuola ha fino ad ora organizzato tirocini pratici e stage rivolti agli studenti più meritevoli del terzo e quarto anno con l’obiettivo di realizzare momenti di alternanza tra studio e lavoro e agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro. Al contempo si realizzano spesso incontri con personaggi significativi della cultura e del mondo del lavoro, oltre che con testimoni di esperienze storiche ed esistenziali di grande rilevanza.

Dai contatti formali e informali, che è possibile mantenere con gli ex allievi dell’Istituto è possibile affermare che essi riescono a superare in modo soddisfacente i test d’ingresso delle principali facoltà universitarie. 

Le informazioni sulla continuità scuola secondaria di secondo grado-università sono state fino ad ora raccolte attraverso ex allievi con cui la scuola è rimasta in contatto. Si prevede ora nel corso dei prossimi tre anni di attivare un monitoraggio sistematico a distanza sui risultati universitari conseguiti dagli studenti in uscita dall’Istituto.

Tale progetto si rivolge agli allievi delle classi  III, IV e V di tutti gli indirizzi dell’Istituto. Si realizza attraverso iniziative di raccordo tra scuola e mondo delle professioni e del lavoro e un organico collegamento con gli enti territoriali,  prevede momenti di apprendimento in contesti di lavoro che abbiano sempre carattere formativo.

La finalità che si prefigge è quella di motivare gli studenti all’apprendimento, contribuendo alla costruzione di percorsi personalizzati per corrispondere alle aspettative del mondo del lavoro ed inserirsi nel contempo in modo efficace nel processo di trasformazione in atto in Europa ed in Italia.

PERSONAL STORYTELLING

Progettare e produrre video-presentazioni e video-curricula che raccontino in prima persona le attitudini, i valori, gli interessi e le passioni degli studenti in una prospettiva di orientamento alle professioni a partire dalle loro esperienze di alternanza.

PROGETTI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE

CENTRO SPORTIVO STUDENTESCO

Il centro offre l’opportunità di praticare diverse discipline sportive con l’intento di soddisfare le esigenze degli studenti. L’attività si svolge in orario curriculare ed extra curriculare in modo tale da permettere la pratica sportiva in modo continuativo per tutto l’anno scolastico. Sono attivati corsi di Atletica, Badminton, Danza, Nuoto, Pallavolo.

Iniziative didattiche comuni svolti da personale esterno e/o in strutture esterne: Guida sicura, Difesa personale, Ultimate, MTB e cicloturismo, Bowling, Corso primo soccorso, ODD, PES (progetto neve), Laboratorio teatrale, Arrampicata in struttura artificiale, Parco + orienteering, Interventi di educazione stradale, Remare a scuola, trekking, Hip Hop.

TORNEO DI PALLAVOLO SCOLASTICO

Si effettuerà il torneo aperto alla classi prime e seconde di tutti gli indirizzi con una prima fase a gironi ed una seconda ad eliminazione diretta 

ULTIMATE FRISBEE

Corso rivolto alla conoscenza di attività sportive “non tradizionali” utili all’acquisizione della capacità di autogestione del gioco, di rispetto delle regole e di sviluppo di uno stile di vita sano.

DIFESA PERSONALE

Corso destinato allo sviluppo del rispetto della legalità con la sensibilizzazione ad atteggiamenti idonei alla prevenzione di situazioni a rischio.

PRIMO SOCCORSO - PIEMONTE CUORE

Corso destinato allo sviluppo delle competenze relative alle manovre salvavita ed all’educazione alla salute. Gestione delle emergenze ed uso del defibrillatore

LA MONTAGNA E GLI SPORT SULLA NEVE

Giornate sulla neve: attività di avviamento alla pratica di sci alpino, snowboard, sci di fondo e ciaspole.

GIORNATE DELLO SPORT

Giornate dedicate alla scoperta di attività sportive non praticabili a scuola presso centri sportivi, piste di pattinaggio, campi di atletica, parchi avventura ecc.

CUS TORINO DANZA

Attività atta al miglioramento delle qualità motorie ed espressive nonché alla percezione del senso ritmico dell’uso dello spazio e della coordinazione spazio temporale.

BOWLING A SCUOLA

Fare incontrare i giovani con lo sport del bowling

AZIONI A SOSTEGNO DELL’ATTUAZIONE DELLE LINEE GUIDA PER L’INNOVAZIONE DIGITALE

La legge 107/15 assegna alle istituzioni scolastiche il compito di mettere in pratica azioni, nell’ambito del Piano Triennale dell’Offerta Formativa, coerenti con il Piano Nazionale dell’Innovazione Digitale (PNSD).

L’armonizzazione del contenuto del Piano dell’offerta formativa con le azioni previste nel Piano nazionale della Scuola digitale, passa dalla condivisione di obiettivi, strumenti e metodi di cui deve farsi carico l’intera comunità scolastica a livello amministrativo, organizzativo e didattico, sulla base degli indirizzi definiti dal Collegio dei Docenti e dal Consiglio di Istituto.

FIGURE DI RIFERIMENTO

Tutte le componenti della comunità scolastica partecipano alle fasi di elaborazione, implementazione, monitoraggio e verifica del Piano dell’Offerta Formativa in quanto legittime portatrici di interessi (stakeholders), anche per quanto riguarda l’innovazione digitale. L’animatore digitale  e il team per l’innovazione digitale, con il supporto del dirigente scolastico (DS) e del direttore dei servizi generali e amministrativi (DSGA), hanno il compito di stimolare e sostenere l’adozione, la diffusione, l’armonizzazione e il coordinamento delle buone pratiche digitali e di evitare che le misure intraprese siano estemporanee o in contrasto con quanto previsto dal PTOF.

ACCESSO A INTERNET

L’Istituto si impegna ad assicurare l’accesso diffuso in ogni aula, laboratorio, corridoio e spazio comune mediante cablaggio LAN o wireless e connettività veloce e stabile. L’Istituto si impegna ad estendere, gradualmente, l’accesso alla rete anche attraverso i dispositivi personali (Bring Your Own Device, BYOD).

RIDUZIONE DEI COSTI, DEI CONSUMI E DEI CARICHI DI LAVORO

L’Istituto si impegna ad adottare tutte le soluzioni digitali che consentano la riduzione dei costi, sia per la scuola che per i docenti, gli studenti e le famiglie, ed in particolare ricorrendo a:

  • BYOD (BRING YOUR OWN DEVICE): L’uso del dispositivo personale (smartphone, tablet, notebook) riduce il consumo di spazio da dedicare all’allestimento di aule informatiche e riduce i costi per l’acquisto di PC e per la manutenzione. Il ricorso al BYOD è regolamentato dal Consiglio di Istituto;
  • CLOUD COMPUTING: L’Istituto favorisce, ove possibile, l’adozione di sistemi di Cloud Computing per:

o   Ridurre i costi legati all’acquisto di software e di licenze;

o   Ridurre il tempo impiegato per l’aggiornamento dei programmi;

o   Per limitare l’uso di supporti fisici di archiviazione dei dati;

o   Per limitare la proliferazione di virus informatici;

o   Per evitare l’incompatibilità tra i formati;

o   Per ridurre i costi a carico delle famiglie;

  • “GREEN” COMPUTING: L’Istituto adotta le pratiche che consentono di ridurre l’impatto ambientale della tecnologia digitale favorendo la comunicazione, la condivisione, il lavoro collaborativo, anche a distanza, con strumenti comuni e la partecipazione; l’Istituto estende a tutti gli studenti, previa regolamentazione e formazione, l’accesso al servizio gratuito Google Apps for Education che comporta l’assegnazione di un account di posta elettronica del dominio santorre.it.
    Per incentivare il ricorso al Cloud Computing, l’Istituto favorisce, ove possibile, l’implementazione di sistemi Thin Client a basso consumo in cui l’esecuzione delle applicazioni e la memorizzazione dei dati è spostata sul server. L’Istituto promuove la digitalizzazione dei documenti e delle procedure, anche amministrative, al fine di ridurre i costi per l’acquisto di carta (dematerializzazione) e toner, e per consentire l’accesso ai servizi da parte dell’utenza e del personale anche al di fuori dell’edificio scolastico e dell’orario d’ufficio.

DIGITALIZZAZIONE AMMINISTRATIVA

Nell’ottica della dematerializzazione, dell’accesso alle informazioni e della trasparenza, l’Istituto adotta la digitalizzazione delle procedure, per ciò che riguarda la presentazione delle istanze, l’acquisizione e la trasmissione di documenti, e la consultazione delle banche dati, ponendo particolare riguardo al trattamento di dati sensibili, alla sicurezza informatica e alla conservazione del materiale. L’implementazione delle procedure digitali è accompagnata da attività di formazione e informazione del personale coinvolto e dell’utenza.

La digitalizzazione delle procedure interessa anche l’adozione del registro elettronico nella forma completa, previa dotazione di idonei sistemi, fissi o mobili, per l’inserimento dei dati e di un’adeguata connettività. Le procedure saranno deliberate dal Collegio dei Docenti, adottate dal Consiglio di Istituto e inserite nel Piano per l’Offerta Formativa.

L’Istituto adegua il sito web, anche in termini di accessibilità, a supporto della trasparenza, della garanzia di accesso alle informazioni e della pubblicizzazione delle attività. Allo scopo sarà valutato anche il ricorso ai social network.

BIBLIOTECA

L’Istituto riconosce il ruolo  della biblioteca scolastica quale sistema che provvede a fornire “documenti, servizi e risorse per l'apprendimento a supporto della didattica che consentono a tutti i membri della comunità scolastica di acquisire capacità di pensiero critico e di uso efficace dell'informazione in qualsiasi forma e mezzo”, in accordo con il Manifesto IFLA-UNESCO sulla Biblioteca Scolastica.

L’Istituto si adopera per:

·         Attivare un servizio di acquisizione e prestito di media digitali;

·         Incentivare docenti e studenti a produrre e a mettere in rete materiale didattico e formativo digitale, anche salvaguardando i diritti con licenze Creative Commons  se necessario;

·         Creare le condizioni per favorire le attività di tutoring on line;

·         Promuovere forme di cooperazione tra studenti e docenti per la gestione della biblioteca scolastica, per la programmazione di eventi e per la formazione digitale;

·         Fornire spazi aperti, attrezzati con sistemi Thin Client e/o laboratori mobili per favorire momenti di aggregazione e studio.

L’attività di gestione, catalogazione e produzione di materiali dovrà coinvolgere gli studenti, anche nella forma di impresa simulata o cooperativa studentesca, e potrà coinvolgere ex-studenti e docenti in pensione. La formazione specifica sarà organizzata anche in collaborazione con i servizi delle Biblioteche Pubbliche.

FORMAZIONE

A sostegno dell’innovazione digitale l’Istituto promuove la formazione digitale dei docenti, degli studenti e del personale ATA, attivando percorsi in presenza e a distanza, prevalentemente in forma di workshop operativi, video o audio tutorial, che abbiano ricadute nell’attività didattica e organizzativa. La formazione digitale garantita dall’istituzione scolastica dovrà comprendere i seguenti temi:

·                  Alfabetizzazione informatica;

·                  Utilizzo consapevole degli ambienti digitali;

·                  Strumenti di collaborazione e condivisione;

·                  Ambienti e strumenti digitali per la didattica;

·                  Digitalizzazione delle procedure;

·                  Strumenti per l’inclusione.

La formazione digitale sarà coperta con risorse interne o esterne, o mediante il ricorso a percorsi offerti da Enti accreditati e sarà valida nel computo delle ore di aggiornamento individuale e riconosciuta come credito scolastico. Gli aspetti digitali del piano annuale della formazione dell’Istituto saranno coordinati dal Dirigente Scolastico, dall’Animatore Digitale e dai docenti del Team per l’Innovazione Digitale.
La formazione digitale potrà anche essere estesa, per alcuni temi, ai genitori.

INCLUSIONE

L’Istituto riconosce nell’uso delle tecnologie digitali uno strumento utile per l’inclusione degli studenti con bisogni educativi speciali e promuove, in sinergia con gli insegnanti di sostegno, la formazione dei docenti e degli studenti sull’uso delle TIC nella didattica, con particolare riguardo:

·         All’utilizzo degli strumenti di accessibilità dei sistemi operativi;

·         All’uso di comandi vocali;

·         Alla preparazione di materiale audio e video di supporto didattico;

·         All’uso consapevole degli strumenti di condivisione tra docente e studente, e tra studenti per favorire le pratiche inclusive.

MODALITÀ OPERATIVE

I progetti e le attività deliberati e inseriti nel Piano dell’Offerta Formativa dovranno adeguarsi agli indirizzi adottati dalle presenti linee guida, per tutto ciò che riguarda l’aspetto digitale e dovranno prevedere forme di monitoraggio, valutazione e pubblicizzazione dei risultati. L’Istituto sostiene tutte le attività di ricerca didattica e organizzativa e cura la pubblicazione dei lavori, con riguardo alla salvaguardia dei diritti, utilizzando licenze Creative Commons.

Il Collegio dei Docenti potrà eleggere una Commissione di supporto ai docenti nelle diverse fasi di elaborazione, implementazione, monitoraggio e verifica del progetto di ricerca, anche mediante elaborazione di linee guida o di modelli.